22/09/21: Leggere Arendt in tempi di pandemia

Reading Arendt in the Time of the Pandemic: Vulnerability and Democracy

Wednesday, September 22nd
03:00 PM Rome
3-5 pm CET / 2-4 BST / 9-11 New York
(via Zoom)

 

Tavola rotonda online in occasione della pubblicazione di Adriana Cavarero Surging Democracy: Notes on Hannah Arendt’s Political Thought (2021) tradotto in inglese per Stanford University Press (in italiano lo si trova nell’edizione Raffaello Cortina, 2019).

Per Arendt e Cavarero la comunità politica è qualcosa che si dà fra (in-between) persone che attivamente rivelano reciprocamente la propria unicità nella materialità del qui ed ora. A seguito dell’evento della pandemia di SARS-CoV-2  e del rischio di altre pandemie in futuro, come vanno praticate la politica e la “felicità pubblica” della democrazia quando la vicinanza dei corpi diventa un rischio potenzialmente fatale? Come possono aiutarci le recenti teorie femministe sulla vulnerabilità, inclusa la riflessione portata avanti da Cavarero, a comprendere la posta in gioco politica del nostro tempo?

L’evento è co-organizzato da: Centro di studi politici “Hannah Arendt” (UNIVR), Centre for Applied Philosophy, Politics and Ethics (University of Brighton), Hannah Arendt Center for Politics and Humanities at Bard College (Annandale-On-Hudson, NY), Richard Saltoun Gallery (Londra).

Find the LINK here / Vedi il link in questa pagina: https://www.univrmagazine.it/2021/09/15/reading-arendt-in-the-time-of-the-pandemic-vulnerability-and-democracy/

 

“Democrazia sorgiva”. Conversazione con Adriana Cavarero (link video)

 

Ai tempi della demagogia populista, c’è ancora spazio per un’esperienza democratica dell’agire politico?

In “Democrazia sorgiva. Note sul pensiero politico di Hannah Arendt” (Cortina, 2019)  Adriana Cavarero rivisita alcuni snodi del pensiero politico arendtiano e si confronta con autori come Zola, Canetti, Pasternak, Barthes.

In questo video, discutono con lei Olivia Guaraldo, Daniele Bassi e Giacomo Mormino.

LINK VIDEO “Democrazia sorgiva”